NEWS

8 Maggio 2024

Serbatoi per olio esausto: la normativa per una gestione sicura

serbatoio conforme alla normativa olio esausto

Lo stoccaggio degli oli esausti rappresenta un punto critico nella gestione dei rifiuti industriali. Impiegati in una vasta gamma di settori, dalla produzione automobilistica a quella alimentare e chimica, se gestiti in modo improprio e in casi di sversamenti possono causare gravi danni ambientali e alla salute umana, anche a causa delle componenti chimiche spesso disciolte o mescolate al loro interno.

Affrontare questa sfida richiede una gestione attenta, e l’utilizzo di serbatoi specificamente progettati per ridurre i rischi di inquinamento. Questi devono garantire un contenimento sicuro degli oli esausti, e soddisfare le rigide normative stabilite dal Decreto Ministeriale 16/05/1996.

Raccolta e stoccaggio sicuro degli oli esausti – la normativa

Le direttive del D.M. 16/05/1996 sono piuttosto stringenti sulle caratteristiche dei serbatoi e cisterne per lo stoccaggio sicuro dell’olio esausto. Secondo la normativa, infatti, devono possedere “adeguati requisiti di resistenza in relazione alle proprietà chimico-fisiche ed alle caratteristiche di pericolosità degli oli usati contenuti”.

La normativa prevede inoltre che i serbatoi per la raccolta e la gestione dell’olio esausto, per essere omologati come quelli di Di Camillo, siano provvisti di:

  1. a) chiusure in grado di impedire la fuoriuscita degli oli esausti contenuti;
  2. b) dispositivi di messa in sicurezza delle operazioni di riempimento e svuotamento;
  3. c) strumenti che rendano sicura e agevole la movimentazione;
  4. d) etichettatura specifica in grado di identificarne il contenuto.

Serbatoi Di Camillo per la raccolta e lo stoccaggio degli oli esausti

I serbatoi per lo stoccaggio dell’olio esausto Di Camillo sono contenitori conformi al D.M. 16/05/1996 in materia di sicurezza, trattamento e gestione degli oli esausti. Sono infatti realizzati in acciaio al carbonio, un materiale che conferisce da un lato una notevole resistenza, per ridurre al minimo il rischio di danneggiamento o perdite, e dall’altro garantisce una maggior protezione contro le sostanze chimiche disciolte negli oli. La verniciatura di alta qualità, con fondo epossidico bicomponente e finitura poliuretana lucida, assicura poi anche all’esterno una protezione efficace contro usura e corrosione, prolungando la durata del serbatoio.

I serbatoi Di Camillo per olio esausto sono inoltre dotati di due bocche, una per il carico dal diametro di 320, e l’altra per il prelievo degli oli esausti da 2 pollici e mezzo con l’apposito tappo, così da facilitare le operazioni di riempimento e svuotamento. Le bocche presentano una griglia interna per lo sgocciolamento dei filtri, che riduce il rischio di contaminazione ambientale. Sono accessoriati di serie con un indicatore di livello meccanico, visibile esternamente per monitorare in modo facile e veloce il livello dell’olio all’interno senza dover aprire il coperchio, e nel caso di serbatoi da esterno (codice SROEE), di coperchio con pistoni a gas per agevolare le operazioni di sollevamento e manutenzione.

Investire in serbatoi di alta qualità, quindi, non solo assicura la conformità normativa, ma riduce il rischio di impatti ambientali negativi. Per una gestione responsabile dei rifiuti oleosi, affidati all’esperienza pluriennale di Di Camillo, e scegli i nostri prodotti nati da oltre 50 anni di esperienza nella realizzazione di serbatoi e cisterne omologati per carburanti, gasolio e oli esausti.