Skip to main content

Pozzetto di livello per fitodepurazione

ProdottoPozzetto di livello per fitodepurazione
ModelloDD150FT
Misura
DescrizionePozzetto di livello per fitodepurazione
./Scheda tecnica generica FITO Rev. 05.pdf-html.html
background image

Di Camillo Serbatoi srl - Zona Industriale snc - Basciano (TE) - Tel. 0861/650109 Fax 0861/650640 - www.di-camillo.com


SCHEDA TECNICA VASSOI PER IMPIANTO DI

FITODEPURAZIONE

Installazione: seguire le modalità di installazione indicate a pag. 4.







Vassoio VS1

Vassoio VS2

Lunghezza

(mm)

Larghezza

(mm)

Altezza

(mm)

Superficie

(m

2

)

Lunghezza

(mm)

Larghezza

(mm)

Altezza

(mm)

Superficie

(m

2

)

1180

1180

680

c.a. 1

1760

1180

680

c.a. 2

Vassoio VS 1

Vassoio VS 2

Impianto di fitodepurazione materiale: l’impianto è costituito da vassoi che a circa 20 cm dal fondo sono forati per
consentire il passaggio del refluo domestico. La tenuta dei tubi forati sul vassoio è garantito da guarnizioni.

Funzione: trattamento di depurazione di acque reflue domestiche mediante fitodepurazione

Uso e manutenzione: per un buon sistema di fitodepurazione bisogneràposizionare a mnte un degrassatore ed una vasca
imhoff. All’interno dei vassoi poi andranno inserite determinate piante come di seguito riportato , facendo sempre attenzione a
togliere le cosiddette piante infestanti. Per permettere lo svilupparsi delle piante fitodepurative bisognerà evitare che su di esso
possano finirci le acque meteoriche. Per far questo ricordiamo sempre di prevedere delle sponde di protezione. Questo
consentirà la crescita del manto erboso.

?

./Scheda tecnica generica FITO Rev. 05.pdf-html.html
background image

Di Camillo Serbatoi srl - Zona Industriale snc - Basciano (TE) - Tel. 0861/650109 Fax 0861/650640 - www.di-camillo.com




Dimensionamento a seconda della tipologia di recapito finale

SCARICO SU CORSO D'ACQUA SUPERFICIALE o SUB-IRRIGAZIONE


Impianto di fitodepurazione per trattamento secondario di un refluo domestico o assimilabile a domestico con
scarico in corso d'acqua superficiale o sub-irrigazione, dimensionato in base ad una superficie disponibile
per la piantumazione di

3 m

2

/A.E.


TRATTAMENTO DI AFFINAMENTO


Impianto di fitodepurazione come trattamento terziario di affinamento di un refluo in uscita da trattamento
secondario tipo filtro percolatore aerobico o impianto a fanghi attivi; dimensionato in base ad una superficie
disponibile per la piantumazione di

1 m

2

/A.E


EMILIA ROMAGNA

Impianto di fitodepurazione per trattamento secondario di scarico domestico o assimilabile a domestico con
recapito in dispersione nel terreno, dimensionato in base ad una superficie disponibile per la piantumazione
di

5 m

2

/A.E.

(richiesta minima della Delibera Regionale n°1053 del 09/06/2003 dell'Emilia Romagna per

applicazioni non stagionali).


Impianto di fitodepurazione per trattamento secondario di scarico domestico o assimilabile con scarico in
dispersione nel terreno, dimensionato in base ad una superficie disponibile per la piantumazione di

3,5

m

2

/A.E.

(richiesta minima della Delibera Regionale n°1053 del 09/06/2003 dell'Emilia Romagna per

applicazioni stagionali: alberghi, campeggi, agriturismi).


A.E.

1

2

3

5

7

10

13

16

20

25

30

N°VS1

1

-

1

1

1

-

1

-

-

2

2

N°VS2

1

3

4

7

10

15

19

24

30

38

45

A.E.

1

2

3

5

7

10

13

16

20

25

30

N°VS1

1

-

1

1

1

-

1

-

-

2

2

N°VS2

-

1

1

2

3

5

6

8

10

12

15

A.E.

1

2

3

5

7

10

13

16

20

25

30

N°VS1

1

-

1

3

1

-

3

-

-

1

1

N°VS2

2

5

7

11

17

25

31

40

50

63

75

A.E.

1

2

3

5

7

10

13

16

20

25

30

N°VS1

2

1

1

1

-

1

1

-

-

-

1

N°VS2

2

3

5

8

14

17

21

28

35

42

52

./Scheda tecnica generica FITO Rev. 05.pdf-html.html
background image

Di Camillo Serbatoi srl - Zona Industriale snc - Basciano (TE) - Tel. 0861/650109 Fax 0861/650640 - www.di-camillo.com


SCHEDA TECNICA POZZETTI DI LIVELLO

(DD150FT)

Materiale: pozzetti di livello in polietilene lineare ad alta densità (LLPDE) per impianto di fitodepurazione, con
tronchetti di ingresso e di uscita in PVC e guarnizioni in gomma.
Funzione: i pozzetti di livello sono posizionati in entrata ed in uscita dell’impianto di fitodepurazione e
consentono di mantenere il livello del refluo sempre al di sotto della superficie del terreno onde evitare il
proliferare di insetti molesti e la produzione di cattivi odori.
Uso e manutenzione: sono da prevedersi operazioni trimestrali d’ispezione dei pozzetti di livello, con gli
interventi di spurgo dei trattamenti primari ed eventualmente secondari è bene provvedere alla pulizia degli
stessi per rimuovere eventuali residui accumulati
Installazione: vedere figura pag. 4


























Modello

Ø

(mm)

H

(mm)

HE

(mm)

HU

(mm)

Ø E/U

(mm)

DD150FT

(entrata)

580

790

420

135

110

DD150FT

(uscita)

580

790

135

400

110










H

HE

HU

Ø

./Scheda tecnica generica FITO Rev. 05.pdf-html.html
background image

Di Camillo Serbatoi srl - Zona Industriale snc - Basciano (TE) - Tel. 0861/650109 Fax 0861/650640 - www.di-camillo.com




Modalità d’installazione


I vassoi per l’impianto di fitodepurazione devono essere installati su una superficie piana e stabile in maniera
tale che il livello del refluo si mantenga uguale e costante all’interno di tutti i vassoi dell’impianto. A tale
scopo vengono installati anche i 2 pozzetti di livello all’entrata e all’uscita dell’impianto (mod. DD150FT).
Questi, in ogni caso, devono garantire che il livello del refluo si mantenga sempre al di sotto della superficie
del terreno onde evitare il proliferare di insetti molesti e la produzione di cattivi odori.
Una volta posati e collegati i vassoi, si procede al loro riempimento come indicato nella figura seguente:

-

in prossimità delle tubazioni disperdenti, è consigliabile creare uno spessore di 15/20cm di ghiaione

(40/70mm);

-

procedere poi con uno strato di 15cm di ghiaia più fine (20/40mm). Questi strati sono molto

importanti in quanto garantiscono una migliore dispersione del refluo e riducono il rischio di
intasamento del letto;

-

il restante volume dei vassoi viene riempito con terreno ad elevata porosità costituito preferibilmente

da una miscela 50/50 di terriccio e torba;

-

per rendere ottimale il funzionamento del sistema è consigliabile porre alla base dello strato di

terreno un telo di geotessile;

-

infine si procede alla piantumazione delle specie vegetali che può avvenire per semina, per

piantagione dei rizomi o per piantagione di essenze vegetali di vari livelli di crescita (ved. pagina
seguente).

Per quello che riguarda gli schemi di installazione dei vassoi per fitodepurazione è possibile installarli tutti in
serie a formare un’unica linea. Tuttavia, quando il numero di vassoi risulta essere elevato, è possibile creare
impianti in cui i vassoi sono distribuiti su due o anche tre linee parallele. In ogni caso è necessario seguire le
indicazioni di cui sopra.



./Scheda tecnica generica FITO Rev. 05.pdf-html.html
background image

Di Camillo Serbatoi srl - Zona Industriale snc - Basciano (TE) - Tel. 0861/650109 Fax 0861/650640 - www.di-camillo.com




Piantumazione


La piantumazione dei sistemi di fitodepurazione può avvenire in tre modalità: semina, piantagione dei rizomi
e piantagione di essenze vegetali di vari livelli di crescita.
Il sistema più adatto dipende dai tempi necessari all’attivazione dell’impianto. Per i sistemi a flusso
sommerso orizzontale è consigliabile una densità di piantumazione pari a 4 unità/m

2

; generalmente il

periodo ottimale per la piantumazione è la primavera, sono sconsigliati i mesi estivi (luglio, agosto) e quelli
invernali.
Ogni 3-4 mesi occorre prevedere l’ispezione dell’impianto per controllare lo stato di crescita delle piante ed
eventualmente provvedere ad interventi di piantumazione. I vegetali morti non compromettono il
funzionamento dell’impianto, anzi consentono l’isolamento termico del letto. Comunque, ogni 2-3 anni è
buona norma provvedere al taglio della parte aerea delle piante, da realizzarsi nel periodo invernale.

Le piante più idonee da utilizzare nei sistemi di fitodepurazione sono le seguenti:

-

Phragmites australis (cannuccia di palude);

-

Juncus (giunco);

-

Thypia (mazzasorda);

-

Felce;

-

Schoenoplectus (giunco da corde);

-

Lithrum salicaria (salterella);

-

Botomus umbellaus (giunco fiorito);

-

Sambucus nigra (sambuco nero);

-

Acuba japonica;

-

Sparganium erectum (coltellaccio);

-

Caltha palustris (farferugine);

-

Eupatorium cannabinum (canapa d’acqua);

-

Iris pseudacorus (iris giallo);

-

Carex elata (carice spondicola).









Sviluppato e da Di Camillo Serbatoi Srl